editoriale

Il Monza fa il suo, l’Empoli regala un tempo alla Salernitana!

I nostri occhi particolarmente attenti hanno smistato l'attenzione tra il Marulla e l'Arechi, tra la Calabria e la Campania. Partiamo dalla vittoria del Monza: Brocchi l'ha decisa coi cambi, inserendo Balotelli, D'Errico e Diaw...

Redazione Tuttomonza

I nostri occhi particolarmente attenti hanno smistato l'attenzione tra il Marulla e l'Arechi, tra la Calabria e la Campania. Partiamo dalla vittoria del Monza: Brocchi l'ha decisa coi cambi, inserendo Balotelli, D'Errico e Diaw e riuscendo a chiudere la pratica dopo un primo tempo a due volti. Super-Mario decisivo con gol e assist ha dimostrato ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, di essere un valore aggiunto ogni volta che entra in area avversaria. La padronanza dei gesti tecnici, soprattutto il controllo palla e la botta a rete, fa cambiare marcia alla squadra nell'approccio e nella voglia di portare a casa il risultato. Insomma, i biancorossi hanno ottenuto la quarta vittoria consecutiva dimostrando all'atto pratico d'essere in una condizione psicofisica molto positiva anche in vista di un ipotetico play off, in cui la truppa di Brocchi ha la certezza aritmetica di partire dalla semifinale. Il breve riassunto di quanto accaduto all'Arechi tra Salernitana ed Empoli: Dionisi schiera le seconde linee ma gli azzurri si rendono subito pericolosi colpendo un palo di testa con Moreo, poi Belec è decisivo: qui i toscani si spengono e, nonostante abbiano il 74% del possesso palla, nella ripresa si divorano un gol clamoroso con Crociata che spara fuori un rigore in movimento, poi sembra quasi addormentare la gara. E tra un sorrisino di Bajrami e qualche infortunio da una parte e dall'altra, il match entra nella fase finale, in cui una carambola permette ad Anderson di siglare il raddoppio e di andare a Pescara (già retrocesso) con la promozione praticamente in tasca. 

NA