focus

Balotelli, un mese per decidere del suo futuro

Un mese per decidere del suo futuro. La stagione di Mario Balotelli al Monza resta indefinibile, come in un limbo. SuperMario, arrivato a dicembre al Monza e subito in gol all'esordio con la Salernitana, ma poi piano piano...

Stefano Pontoni

Un mese per decidere del suo futuro. La stagione di Mario Balotelli al Monza resta indefinibile, come in un limbo. SuperMario, arrivato a dicembre al Monza e subito in gol all'esordio con la Salernitana, ma poi piano piano finito nell'ombra.Solo 8 presenze e 2 gol in appena 387’ di gioco, tanto da far passare in secondo piano anche il fatto che quei due centri hanno portato 6 punti: tutti dal classe '90 si aspettavano molto di più.

I carichi di lavoro, che com’è noto non sono mai stati amici di Mario, hanno finito per far spuntare periodici problemini fisici che non l’hanno portato quasi mai a una condizione veramente accettabile. Chi lo vede ogni giorno a Monzello, parla di un Mario a due facce: c’è il giorno che in partitella fa sfracelli, segnando gol come manco quelli alla Germania. Poi forza un po’ i carichi di lavoro, e il giorno dopo si blocca di nuovo per un dolorino.

Nel posto Cremonese, mister Christian Brocchi è stato chiaro, "Deve decidere cosa vuole fare", e "l’orgoglio sembra essere rimasto l’ultima speranza a cui aggrapparsi per rivederlo decisivo". Orgoglio che ora il Monza si attende da Mario per il finale di stagione. Beninteso, per certi versi, è tutto un altro Balotelli, che si è attenuto alle regole stringenti di Galliani, sottoscritte al momento della firma sul contratto fino a giugno.

Quattro gare ed eventuali playoff, il tempo è tiranno. E la stagione in corso rischia di essere seriamente l'alba del tramonto di un fuoriclasse che alle volte si è fatto troppo male da solo.