primo piano

L’agente Riso: “Parlare con Galliani è come fare un Master all’Università, s’impara sempre tanto”

L’agente Riso: “Parlare con Galliani è come fare un Master all’Università, s’impara sempre tanto”

Stamane la Gazzetta dello Sport pubblica una lunga intervista a Giuseppe Riso, agente di Bettella, Barberis, e Sampirisi, oltre che di Gomez, Mancini, Pessina, Cristante e tanti altri. Nel trascorso di Riso c'è una figura...

Emanuele Dell'Anna

Stamane la Gazzetta dello Sport pubblica una lunga intervista a Giuseppe Riso, agente di Bettella, Barberis, e Sampirisi, oltre che di Gomez, Mancini, Pessina, Cristante e tanti altri.

Nel trascorso di Riso c'è una figura rilevante del mondo del calcio, l'ad del Monza Adriano Galliani. Oggi 38enne, arrivò a Milano a 15 anni, giocò a calcio col Saronno, poi lavorò in tipografia, poi fece il magazziniere e poi anche lo spedizioniere. Dopo si iscrisse alla facoltà di Economia e Commercio e contemporaneamente vendette porte e finestre vicino all'Università. Poi fece il postino e il cameriere a San Siro. Ha avuto la possibilità di farsi assumere alle poste con un contratto a tempo indeterminato, 1300 euro al mese, ma rifiutò per inseguire il suo sogno, quello di fare l'imprenditore. 

Durante il suo percorso a Milano conosce Adriano Galliani."Mi ha dato consigli si di vita che calcistici. Appena posso cerco di incontrarlo perchè da lui si impara sempre tanto, è come fare un Master all'Università. Anche noi abbiamo litigato, quando portai Cristante al Benfica, ho fatto pace grazie a sua sorella"