l avversario

Lecce, Corini: “Dobbiamo orientare il Monza nelle zone in cui è meno pericoloso”

Vigilia di match e giorno di conferenza stampa per Corini, in casa Lecce. Queste le sue parole: "Nelle ultime partite ce l'abbiamo messa tutta e l'atteggiamento, anche di chi è subentrato, è stato corretto. A volte...

Redazione Tuttomonza

Vigilia di match e giorno di conferenza stampa per Corini, in casa Lecce. Queste le sue parole: "Nelle ultime partite ce l'abbiamo messa tutta e l'atteggiamento, anche di chi è subentrato, è stato corretto. A volte c'è stato l'impatto maggiormente qualitativo, altre volte meno, ciò che ha influito è stata la mancata incisività ma la squadra ha spinto fino all'ultimo minuto per pareggiare anche nelle partite che abbiamo perso. La squadra ha sempre avuto grande continuità di rendimento: se nel girone d'andata abbiamo fatto qualche pareggio di troppo, i ragazzi sono sempre stati motivati a vincere ogni battaglia. Quando si perde ho un dolore forte dentro che non mi permette di dormire: ho visto un documentario su Sky Arte sui Coldplay, che raccontavano della loro gioventù, di come suonavano in scantinati senza manager che poteva aiutarli. Ho fatto ai miei ragazzi questo esempio, dicendogli di sognare ma che il sogno è determinato dall'assunzione di responsabilità, ed è proprio nel momento in cui hai delle difficoltà e la strada diventa più stretta, che devi tirar fuori tutte le qualità tecniche e mentali per raggiungere l'obiettivo. Pettinari? Non sarà disponibile per queste ultime tre partite, Calderoni forse rientrerà con la Reggina. In chiave formazione ho pensato stamattina un paio di soluzioni ma devo ancora capire come orientare strategicamente le scelte, non ho ancora comunicato ai ragazzi chi giocherà dal 1', anche in virtù del fatto che il Monza a Salerno ha cambiato sistema di gioco optando per il 3-5-2 e facendo un'ottima partita. Noi abbiamo lavorato anche sullo schieramento che Brocchi ha impiegato sabato. Sono una squadra molto brava a manovrare, dobbiamo orientarli nelle zone dove sono meno pericolosi e stamattina ci siamo occupati di questo, creando presupposti per aprirci il campo con grande intensità e lucidità. Chi in attacco domani? Stepinski è un'opzione su cui sto pensando per farlo partire dall'inizio domani".