l avversario

Cittadella, il dg Marchetti: “I soldi aiutano ma non sempre fanno la differenza”

Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella, ha parlato ai microfoni di Sportitalia al termine del match dell’U-Power Stadium che, nonostante la sconfitta per 2-0 per mano del Monza, certifica...

Redazione Tuttomonza

Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella, ha parlato ai microfoni di Sportitalia al termine del match dell’U-Power Stadium che, nonostante la sconfitta per 2-0 per mano del Monza, certifica l’accesso alla finale playoff per i veneti: “E’ la seconda finale playoff in cinque anni e questa penso sia una delle più grandi soddisfazioni mie e della società. Differenza di risorse con il Monza? I soldi aiutano ma non sempre fanno la differenza. Nel fare il mercato io devo mantenere una certa linea perché questa società, secondo me, uscendo da determinati parametri, rischia di fare un tonfo. Bisogna sempre essere precisi e puntuali negli impegni che si prendono. Dietro i nostri successi c’è anche un grande lavoro di scouting: penso che i buoni calciatori ci siano anche nelle categorie inferiori ma quando vengono a Cittadella, dove li facciamo lavorare bene sotto l’aspetto tecnico e mentale, riescono a rendere al 100% delle loro potenzialità. Abbiamo un’organizzazione di gioco precisa data da Venturato, un grande staff, che lavora con me da vent’anni, ed un gruppo coeso che sa di famiglia. Non c’è il talento del singolo che ti fa vincere la partita ma tanta organizzazione”. Lo riporta PianetaSerieB.