primo piano

Monza, Brocchi: “Voglia, tenacia e spirito di gruppo per raggiungere la Serie A”

Monza, Brocchi: “Voglia, tenacia e spirito di gruppo per raggiungere la Serie A”

Lasciarsi alle spalle il rimpianto del rigore sbagliato dal danese Gytkjaer contro la Spal che avrebbe permesso al Monza di conquistare i primi tre punti della stagione per proiettarsi all’imminente sfida di domani pomeriggio sul campo...

Niccolò Anfosso

Lasciarsi alle spalle il rimpianto del rigore sbagliato dal danese Gytkjaer contro la Spal che avrebbe permesso al Monza di conquistare i primi tre punti della stagione per proiettarsi all’imminente sfida di domani pomeriggio sul campo dell’Empoli. Dell’avversario conosce tutto mister Brocchi: “Squadra di ottima caratura con il giusto mix tra giocatori d’esperienza e giovani di prospettiva, ha vinto la prima a Frosinone dimostrando un gioco propositivo, sarà una sfida difficile e allo stesso tempo affascinante”. Sul mercato le operazioni perfezionate sono dodici, l’ultima delle quali ha portato in Brianza il gioiellino classe 2002 Antonio Marin dalla Dinamo Zagabria, superando la concorrenza della Sampdoria. In passato è stato seguito anche da Juventus, Barcellona e Manchester City, non ci ha pensato due volte Galliani a chiudere la trattativa: “Ha grandissime qualità nel dribbling e nella velocità - spiega Brocchi - si è allenato oggi per la prima volta con noi e avremo tempo di poterlo valutare nelle prossime due settimane sfruttando la sosta per le Nazionali.” Il primo turno ha dato precise indicazioni sull’equilibrio regnante in campionato con ben sette pareggi e solo tre formazioni (Cittadella, Venezia ed Empoli) a punteggio pieno: “Tante squadre sono forti, noi siamo tra queste, l’obiettivo in testa è chiaro e per cercare di raggiungerlo bisogna mettere in campo voglia, tenacia e spirito di gruppo.”