primo piano

Galliani: “E’ un periodo in cui gira tutto storto. Ora bisogna fare punti, non pronostici”

Forse uno dei periodi più bui per il Monza di Berlusconi e Galliani, con i brianzoli che hanno racimolato ben poco contro le ultime della classe e che vedono allontanarsi sempre più la possibilità di essere promossi in linea...

Emanuele Dell'Anna

Forse uno dei periodi più bui per il Monza di Berlusconi e Galliani, con i brianzoli che hanno racimolato ben poco contro le ultime della classe e che vedono allontanarsi sempre più la possibilità di essere promossi in linea diretta senza passare dalla lotteria playoff. A tal proposito l'ad brianzolo Adriano Galliani è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport.

"E' un periodo in cui tutto gira storto, ho sentito anche il Berlusconi e speriamo che passi in fretta questo bruttissimo momento. Fino a sei partite fa eravamo secondi in solitaria, non dimentichiamo che questa squadra ha viaggiato con la media dei due punti a partita per 27 giornate, poi di colpo si è dimezzata. Nonostante la mia lunga esperienza nel mondo del calcio è difficile spiegare i motivi di questo calo, anche perché mi sono perso diverse partite per colpa del Covid".

"La squadra ieri ha giocato bene, non meritavamo la sconfitta. Abbiamo creato cinque limpide palle gol e il gol di Diaw secondo me era regolare. Gli episodi non ci aiutano, hanno fatto gol su rovesciamento di fronte. Oltretutto la decisione societaria è di andare avanti con Brocchi fino alla fine, anche perché la squadra è tutta con l'allenatore e quando i calciatori sono con il mister non c'è da cambiare niente. Siamo fiduciosi di recuperare i tanti assenti ma siamo anche convinti di aver allestito una rosa di grande valore, compatibile con l'obbiettivo della Serie A.  Promozione diretta?  Non voglio più fare pronostici, ora è il momento di fare punti, non pronostici".