Sommariva 6,5 sicuro sul destro di Lisi, superbo sulla conclusione a botta sicura di Palombi dopo l'assist al bacio di Mazzitelli; esordio in grande stile su un campo difficilissimo.
Lepore 6 fronteggia Lisi senza paura, è caparbio a gestire il lato destro in entrambe le fasi. Un po' leggero in fase di sviluppo, può crescere.
Bellusci 5,5 avere Marconi da marcare è uno dei compiti più complicati della stagione. In controllo fino alla sbavatura tecnica sul pari avversario che è da matita blu: mai respingere centralmente in area di rigore.
Paletta 6 si muove meglio del collega di reparto controllando agevolmente la difesa nonostante il pressing del Pisa sia, a tratti, asfissiante. 
Donati 6 duella a tutta fascia lottando senza cedere di un millimetro se pur a piede invertito.
Frattesi 7,5 il Pisa è la sua vittima preferita (3 reti in 3 partite). Si smarca molto bene senza dare il tempo a Perilli di intuire la traiettoria della staffilata rasoterra quando il secondo tempo era appena cominciato. In fase difensiva è indemoniato e non perde un duello fisico (33’ st Armellino 6).
Barberis 6 controlla il possesso limitandosi a vicenda con Gucher, prova sufficiente ma deve migliorare per ingranare la marcia nelle tracce di gioco.
Barillà 6,5 può respirare poco in mezzo perché gli interni nerazzurri lo fanno correre tantissimo, colpisce la traversa nell’unico acuto del primo tempo del Monza.
Boateng 6,5 il colpo di tacco ad innescare Finotto per aprire il campo al gol del vantaggio è di quelli da categoria superiore (33’ st D’Errico 6 non è facile diventare una seconda scelta, l’atteggiamento rimane combattivo ed è giusto così. Ha sul destro la palla del vantaggio, ma era complicato girare il cross teso e arretrato di Armellino).
Machin 6,5 tra le linee s’accende quando vuole farlo. Sposta il pallone con qualità sopraffina per far male agli avversari, peccato venga sostituito nel momento migliore (dal 25’ st Colpani 6 entra, corre e lotta). 
Finotto 6,5 fa a sportellate con Caracciolo prendendo posizione per far salire la squadra, è protagonista nell’azione che porta alla rete di Frattesi, si sbatte tantissimo. Cosa chiedergli di più? (19’ st Dany Mota 6 lotta come può nella morsa della retroguardia di D’Angelo).

Brocchi 5,5 mettere dentro Colpani per Machin significa dare un messaggio univoco agli avversari: abbassamento del raggio d’azione dietro la linea del pallone per difendere il gol del vantaggio. Niente di più sbagliato per chi vuole dominare la categoria. Il tempo passa, le vittorie non arrivano: tre pareggi di fila non rispecchiano le aspettative dell'ambiziosa società brianzola. Deve necessariamente cambiare passo. 

Pisa (4-3-1-2): Perilli 7, Birindelli 6 (33’ st Pisano 6) Varnier 6,5 Caracciolo 6 Lisi 7; Gucher 6 (33’ st Alberti 5,5) De Vitis 6 (12’ st Marin 6) Mazzitelli 6,5 Siega 6,5 (24’ st Soddimo 5,5); Marconi 7 Palombi 6 (24’ st Masucci 6) All. D’Angelo 6. 
 

Sezione: Pagelle / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 23:12
Autore: Niccolò Anfosso / Twitter: @Nicanfo2000
Vedi letture
Print