news

TS – Il Monza pronto per il decollo

Prosegue la nostra rassegna con Tuttosport che titola così:"Il Monza pronto per il decollo". QUI MONZA  Il Monza riparte dal Cosenza con una striscia di 16 punti in 7 partite, di cui le ultime 4 senza subire gol, che è...

Emanuele Dell'Anna

Prosegue la nostra rassegna con Tuttosport che titola così:"Il Monza pronto per il decollo".

QUI MONZA Il Monza riparte dal Cosenza con una striscia di 16 punti in 7 partite, di cui le ultime 4 senza subire gol, che è valsa il 3° posto. A due giornate dalla fine dell’andata i calabresi rappresentano un ostacolo da prendere con cautela. «È una gara insidiosa», ha confermato alla vigilia Cristian Brocchi. «Specialmente fuori casa hanno ottenuto risultati importanti e, anche se in questo momento non occupano una posizione di classifica ottimale, hanno delle ottime individualità. La nostra regola numero uno è avere rispetto per gli avversari e voglio la stessa umiltà di sempre». La pausa è arrivata dopo 9 partite in 34 giorni, in cui il Monza ha costruito la sua ascesa. «Ha fatto sicuramente bene dal punto di vista fisico, ci ha permesso di recuperare chi aveva accumulato tanti piccoli acciacchi, però ci aspettiamo la stessa mentalità e la stessa carica che ci avevano portato a Lecce». Mancano lo squalificato Bellusci, il lungodegente Finotto, i due nuovi arrivi Scozzarella e Ricci e Mario Balotelli. Gli ex Parma e Sassuolo stanno recuperando dai loro infortuni, mentre il centravanti deve smaltire lo stiramento rimediato nel riscaldamento a Lecce. «La società si è mossa bene e velocemente e ha portato due giocatori che alzano il livello della squadra. Speriamo che stiano bene e di averli in gruppo il prima possibile». Con tutta probabilità, contro il Cosenza dell’ex Gliozzi, il tecnico brianzolo schiererà quella che è stata per lunghi tratti l’ipotetica formazione tipo dei biancorossi con Boateng, Gytkjaer e Mota Carvalho nel tridente. 

QUI COSENZA Portare a casa punti in chiave salvezza. E’ l’obiettivo dei rossoblù, chiamati ad una trasferta impegnativa ma con la necessità di scalare posizioni. In panchina il nuovo arrivo Tremolada che Occhiuzzi pensa di utilizzare a partita in corso; non convocato Petre dato con la valigia in mano. Recuperati Baez e Schiavi, il primo candidato ad una maglia da titolare, il secondo in panchina. Occhiuzzi non nasconde le difficoltà della sfida ma si dice fiducioso: «Abbiamo preparato al meglio la gara. Sappiamo di affrontare una formazione costruita per il salto di categoria, con giocatori importanti. I ragazzi hanno lavorato bene, abbiamo recuperato qualche infortunato e migliorato la condizione fisica e mentale. Ci giocheremo le nostre carte». In difesa Ingrosso prenderà il posto dello squalificato Tiritiello. In mezzo al campo, Sciaudone e Petrucci centrali, Corsi e Bittante sugli esterni. Bahlouli dietro le due punte Baez e Carretta.