Stamane mister Brocchi ha lasciato alcune dichiarazioni a Monza-News, in merito al campionato, ambiente e situazione attuale del gruppo, di seguito l'intervista al mister dei brianzoli:

In merito allo stop e la tensione causa Covid nel gruppo:
“E’ stata la settimana più difficile da quando alleno e penso che le cose quando ti colpiscono da vicino sono più difficili da gestire, noi le abbiamo vissute da vicino e non è facile gestire un gruppo di persone che sono spaventate, con famiglie e che vogliono giocare. Ho sentito i ragazzi con società e staff, son dispiaciuti anche loro e dobbiamo far fronte a quello che sta succedendo”.

In merito al rinvio della gara contro il Vicenza:
“E’ è normale che uno vuole sempre giocare ma i giocatori fuori erano veramente tanti. E’ stato giusto giocarsi il bonus ora, c’era anche tanta paura nel gruppo per paura di contagiarsi l’un l’latro. Ogni giorno facciamo i test e fortunatamente escono tutti negativi, abbiamo passato 10 giorni molto intensi e brutti. Quest’anno non abbiamo neanche fatto un vero e proprio ritiro con tutti i nuovi e questo periodo è stato un momento di stretta vicinanza fra noi, un momento di unione”.

In merito alla prossima gara contro il Pisa:
“Andiamo ad affrontare il Pisa che è un’ottima squadra, sarà una sfida difficile ma l’affronteremo con la consapevolezza di essere una squadra forte e nonostante tutto abbiamo fatto 2 grandi partite”.

In merito alla squadra e ai 2 pareggi ottenuti:
“Nel calcio non bastano le figurine per poter vincere. I ragazzi hanno bisogno del tempo per ambientarsi, per creare quell’alchimia giusta fra loro. Nelle due gare abbiamo sofferto pochissimo e abbiamo avuto un grande possesso palla e dominio del campo. La squadra sta crescendo ha solo bisogno un po’ di tempo. Io sarei preoccupato se non avessimo creato occasioni e non avessimo calciato verso la porta”.

In merito al campionato di Serie B:
“La serie b è difficile. La serie B di quest’anno è ancor più difficile di quella dell’anno scorso, ci sono diverse squadre forti e io non pretendo che dobbiamo vincere ogni partita 2,3,4 a 0, basta solo vincere e basta”.

Sezione: News / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 18:06
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print