l avversario

Spal, Clotet: “Monza costruito per andare in A, dovremo dare il 120%”

Spal, Clotet: “Monza costruito per andare in A, dovremo dare il 120%”

La conferenza del tecnico della Spal alla vigilia della sfida al Monza

Domenico Fabbricini

Anche in casa Spal è giorno di conferenza, mister Pep Clotet ha parlato così ai giornalisti presenti presentando Spal-Monza: "Sono felice della risposta della squadra dopo la partita di Pordenone, il mercato è chiuso e questo ci dà più tranquillità, tutti hanno capito subito cosa vogliamo fare e si sono calati nella giusta mentalità. Vedo una squadra concentrata e fiduciosa nel lavoro fatto, ma è una squadra giovane che deve crescere, ci vuole pazienza. Dal mercato sono arrivati giocatori già in forma, abbiamo fatto due settimane di lavoro con intensità per cui direi che tutti sono pronti. Tutti sono a disposizione e possono aiutare la squadra, ma ora non posso dire chi potrà giocare dall'inizio e chi no. Il Monza ha fatto una buona stagione arrivando fino alla fine per la lotta per la promozione, continuerà in quel progetto, è la squadra più forte del girone fatta per andare in A. Abbiamo analizzato il loro gioco, i calciatori, la mentalità di Stroppa, sappiamo che è una partita difficile ma tutti abbiamo fiducia nel lavoro fatto e nelle nostre capacità per attaccare i loro pochi punti deboli. Sarà molto importante per noi essere al 120% per portare a casa qualcosa e al contempo sperare di incontrare un Monza non al 100%. Spero che anche il pubblico ci sostenga creando un ambiente favorevole per aiutarci a lottare fino alla fine. Dobbiamo giocare il nostro calcio contro tutti e alla fine vedremo dove saremo arrivati. Sappiamo che loro sono i favoriti, ma noi siamo fiduciosi.

Quali sono i punti deboli del Monza? E' una squadra costruita per stare compatta, Stroppa sta facendo un grande lavoro con la sua idea tattica, giocano con un 3-5-2 che diventa 5-3-2, in poco tempo ha portato la sua idea, non vedo un vero punto debole ma penso che l'unica nostra speranza sia il lavoro sul modulo, che è stato poco per apprendere tutti i rudimenti del 3-5-2, non è facile fare pressione forte sulle fasce ma ti dà sicurezza e vantaggio al centro del campo e nei cross. Ho visto tutte le loro partite e mi è piaciuto molto il loro allenatore.

Contro il Pordenone abbiamo fatto molto bene, sono convinto che tutti i calciatori della Spal stanno crescendo, soprattutto i giovani, ma anche i giocatori con esperienza sono importanti e stanno crescendo con la squadra. Sicuramente nel fare la formazione terrò in mente quanto visto contro il Pordenone nel 5-0. L'erba del campo non è il massimo e ogni erba influenza il gioco di una squadra ma io non cerco alibi, ho visto il lavoro che è stato fatto dai giardinieri, l'erba sta migliorando, intanto abbiamo lavorato su un altro campo per non rovinarlo. Sarà un campo rapido probabilmente come piace a me ma questo dipende più dal meteo che dall'erba".

tutte le notizie di