Il Monza infila la seconda vittoria di fila. Dopo la Salernitana i biancorossi battono al U-Power Stadium anche il Lecce. Brianzoli ora terzi in classifica, con la promozione diretta che si giocherà negli ultimi due match. Ottima prestazione della squadra di Brocchi, molto solida e compatta. La decide, con una perla d'autore, un ritrovato Barberis.

Di Gregorio 6,5 - Nel primo tempo compie una sola parata, quella su Coda. Nel finale ringrazia Bellusci, il numero 6 evita una conclusione a botta sicura dello stesso Coda che rischiava di terminare in porta. Nella ripresa è attento su tutti i palloni che spiovono dalle sue parti, dà sicurezza ai suoi nel momento decisivo. 

Bellusci 6 - La voglia di far bene dopo un periodo opaco c’è e si vede sin da primi minuti di gioco. Sul tiro di Coda si oppone come può. Nel finale battibeccha con Brocchi, il nervosismo non manca. 

Paletta 6,5 - Esperienza e gestione dei tempi. Non forza mai la giocata e mantiene la calma anche nel momento cruciale della sfida. E del campionato. Di testa vince tutti i contrasti. 

Pirola 6 - Insieme ai due più esperti riesce a non sfigurare. Qualche leggerezza di troppo, ma visto il campionato giocato a livelli altissimi non gli si può imputare nulla. 

Sampirisi 6,5 - Affonda con costanza e continuità sulla corsia destra, si propone sempre per il cross. Diventa una costante durante tutto il match. (Dall’86’ D’Alessandro s.v.).

Frattesi 6,5 - Ha le qualità per diventare un grande giocatore, si vede anche nel singolo strappo. Manca un pochino in inserimento, ma macina chilometri fino all’ultimo istante utile. 

Barberis 7,5 - In allenamento segnava tutte le punizioni, questa volta ha trovato la perla anche in partita. Nome omen, il tiro da tre punti è il nome perfetto per incorniciare una parabola vincente. (Dal 78’ Scozzarella s.v.).

Colpani 6 - Praticamente fa il vice Frattesi, si divora un gol praticamente fatto da dentro l’area. Poca lucidità in zona gol, ma l’impegno non manca. (Dal 67’ Armellino 6 - Si mette in mediana e non sbaglia un pallone).

Carlos Augusto 6 - Come il collega di reparto spinge parecchio e aiuta anche in fase difensiva. Non molla praticamente mai, ma nel finale non riesce ad allontanare un paio di pericoli. 

Boateng 5,5 - Il principe ha tradito (a metà) il popolo. Da due passi si divora lincredibile. Ma il gol di Barberis sistema le cose e nasconde una condizione fisica abbastanza precaria. (Dal 67’ Balotelli 6 - Sente parecchio la sfida, appena entra si fa ammonire).

Dany Mota 7 - Una vera e propria trottola, si abbassa a prendere palla e poi si butta in area. Gli manca lo spunto sul dribbling, ma rimane uno dei migliori per il futuro. (Dal 77’ Diaw s.v.).

Brocchi 7 - Nel momento decisivo della stagione il suo Monza c'è. Ora le ultime due partite per provare a raggiungere direttamente la A senza passare dai playoff.

Sezione: Pagelle / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 16:21
Autore: Stefano Pontoni
Vedi letture
Print