Parla mister Brocchi. E lo fa nell'intervista rilasciata ai microfoni dell'emittente web inglese Stats Perform News: "Andare in massima serie col Monza è un sogno che si spera si avvererà. Qui abbiamo portato il modus operandi del Milan, sempre alla ricerca di costruire un'organizzazione importante ricordando i grandiosi e numerosi successi dei rossoneri nel mondo. Siamo di fronte ad una stagione difficile. Ci sono molti club forti, quelli retrocessi dalla A l'anno scorso che hanno mantenuto tutti i giocatori migliori e quelli che la scorsa stagione avevano costruito una rosa per la promozione e hanno fallito, quindi penso che la Serie B di quest'anno sia la più difficile delle tempi recenti." Considerazioni poi sulla società e sull'orgoglio di far parte della famiglia biancorossa: "Lavorare per Berlusconi e  Galliani è grandioso perché tutta l'attenzione dei media è su di te. Sicuramente tutti pensano che il Monza debba vincere ogni partita perché queste due persone sono entrate nella storia del calcio vincendo così tanto. E questo è esattamente il nostro obiettivo. Conosco molto bene il desiderio di Berlusconi e Galliani, è quello di raggiungere la Serie A e vincere ogni partita. Condividiamo la stessa mentalità perché sono cresciuto con loro da quando avevo nove anni. Per me è un onore essere l'allenatore qui". L'attenzione dell'intervista si sposta poi su Balotelli e Boateng: "Loro sono arrivati ​​qui in Serie B grazie alla conoscenza con Berlusconi e Galliani e anche con me come allenatore, dato che li ho allenati al Milan e abbiamo avuto un ottimo rapporto. Si sono ambientati molto bene, si allenano sempre duramente, danno l'esempio mostrando la volontà di portare me, Berlusconi, Galliani e Monza in Serie A. Finora sono stati importanti, speriamo possano darci ancora di più per ordine, per realizzare il sogno". Monza fucina di giovani talenti? Non ha dubbi Brocchi, sapendo di allenare giocatori di assoluto spessore tecnico, seppur da formare ancora nella loro completezza agonistica: "Abbiamo un giusto mix di giocatori esperti e grandi giovani talenti per raggiungere i nostri obiettivi. Giocatori come Balotelli e Boateng possono aiutare Mota, Carlos Augusto, Frattesi, Colpani o Bettella, tutti under 21 di Italia e Portogallo".

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 11:30
Autore: Niccolò Anfosso / Twitter: @Nicanfo2000
Vedi letture
Print