focus

Monza, la partenza lenta l’hai già vissuta, ma ora cambia passo

Due pareggi in due giornate possono significare tante cose in una squadra, i ragazzi che si devono ancora amalgamare fra loro, far ambientare ed adattare ai nuovi sistemi di gioco i nuovi acquisti, e tanti fattori che seppur possano sembrare...

Emanuele Dell'Anna

Due pareggi in due giornate possono significare tante cose in una squadra, i ragazzi che si devono ancora amalgamare fra loro, far ambientare ed adattare ai nuovi sistemi di gioco i nuovi acquisti, e tanti fattori che seppur possano sembrare piccoli o meno importanti, incidono di fatto sul risultato finale.

Il Monza sembra aver già percorso questi inizi un po' lenti in Serie B, difatti la storia dei brianzoli porta ben tre annate iniziate con due pareggi.

Nel 1998/99, prima giornata Monza – Lucchese 0-0, seconda giornata Reggina – Monza 0-0, piazzamento finale 14° e permanenza in B.

Nel 1980/81, prima giornata Sampdoria – Monza 1-1, seconda giornata Monza – Pisa 0-0, piazzamento finale 20° e retrocessione in C1.

Nel 1951/52, prima giornata Siracusa – Monza 1-1, seconda giornata Juve Stabia – Monza 1-1, piazzamento finale 15° e permanenza in B.