Il Monza ritrova la vittoria tra le mura dell'U-Power Stadium. Buona prestazione dei biancorossi, sempre in pieno controllo del match. Migliore in campo Frattesi, suo il gol del vantaggio. L'altro gol, su rigore, porta invece la firma di Gytkjaer.

Di Gregorio 6 - Non corre moltissimi pericoli, nel primo tempo non si sporca nemmeno i guantoni. Gestisce il match col passare dei minuti e conquista un altro clean sheet. 

Donati 6 - Nella prima frazione è costantemente nella metà campo del Pordenone, lo stesso Brocchi gli chiede di andare nello spazio e lui esegue senza problemi. Nella ripresa si limita a gestire gli avversari. (Dal 65’ Carlos Augusto 5 - Il rosso forse è stato esagerato, ma poteva evitare un intervento simile).

Bellusci 6 - Commette alcune sbavature evitabili, ma nel complesso gioca una gara attenta. Il mani in area di rigore oscura una buona prova, come al solito le polemiche non mancheranno. 

Pirola 7 - In alcuni casi non bada al sottile. Pensa soltanto alle giocate efficaci e spesso gli riescono senza nessun tipo di difficoltà. Va sul sicuro, gioca come se fosse un habitué della categoria. Nel finale si inventa anche un paio di percussioni offensivi.

Sampirisi 6 - Qualche battibecco con Boateng, ma finisce tutto nell'intervallo. Riesce spesso a sovrapporsi e a creare pericoli sulla corsia sinistra. 

Frattesi 7,5 - Sta bene e si vede dai primi palloni toccati. Al 26’ si inserisce coi tempi giusti e di testa supera Perisan. Si muove bene, non dà mai punti di riferimento. Prima di uscire sfiora la doppietta. (Dal 73’ Barillà 6 - Si mette in mezzo al campo e riesce a fare densità recuperando un paio di palloni interessanti).

Scozzarella 6 - Ha ritrovato lo spunto e si vede dai suggerimenti che si inventa per gli attaccanti. Nel finale cala, ma nelle ultime gare uno dei più in forma nel centrocampo del Monza. 

Armellino 6,5 - Non si ferma praticamente mai, appena trova lo spazio si inserisce e aumenta gli uomini nell’area del Pordenone. Sfiora anche la rete. 

Boateng 6,5 - Ogni tocco è quello giusto. Inventa e crea, si vede che ha le qualità giuste per poter portare i brianzoli in A. (Dall’80’ Paletta s.v.).

Gytkjaer 7 - Tocca pochissimi palloni e si nasconde tra le maglie della difesa ospite, ma quando c’è il momento di prendersi le proprie responsabilità si presenta dal dischetto e non sbaglia. (Dal 66’ Balotelli 6,5 - Un tiro violento deviato da Perisan e un assist non sfruttato da Barillà. Gioca in ciabatte, ma è sempre pericoloso).

Dany Mota 5,5 - È meno brillante anche perché ci sono pochissimi spazi, ma comunque l’impegno non manca. Ci prova, ma Vogliacco lo annulla. (Dal 65’ D’Alessandro 6 - Non salta mai l'uomo, ma è più preciso rispetto alle ultime uscite).

Sezione: Pagelle / Data: Sab 06 marzo 2021 alle 19:57
Autore: Stefano Pontoni
Vedi letture
Print