Massimo Oddo, che la A ai playoff l'ha conquistata nel 2015/16 col Pescara, alla Gazzetta dello Sport spiega: "L'aspetto fisico è a cosa più importante, poi vengono l’aspetto mentale e la pressione. Il fattore campo è relativo, anche perché non c’è pubblico e in campionato si è visto. I valori tecnici a questo punto si equivalgono, ognuno ha i suoi punti di forza: per esempio il Cittadella come rosa non è paragonabile al Monza, ma ha un’organizzazione tale che lo può mettere in difficoltà. Ci sono due squadre partite per vincere come Lecce e Monza e due che puntavano ai playoff per poi giocarseli come Cittadella e Venezia. Per questo la pressione incide e l’aspetto mentale è dalla parte di Cittadella e Venezia, mentre Lecce e Monza sono deluse e devono mettersi alle spalle il peso della mancata promozione diretta, soprattutto il Lecce che ce l’aveva in mano".

Sezione: News / Data: Dom 16 maggio 2021 alle 11:20
Autore: Redazione Tuttomonza
Vedi letture
Print