E' praticamente pronta la nuova bozza del protocollo Covid, che dovrebbe essere applicato a tutto il calcio professionistico, per limitare il 'potere' delle Asl e dare maggiore potere decisionale alla Lega Calcio in caso di positività in squadra. Per non fermare le partite con l'aumentare dei contagi ed evitare di scendere in campo con soli 13 convocabili com'è attualmente, il nuovo protocollo prevede la soglia del 35% di positivi in squadra: superato questo limite non si gioca, al di sotto possono giocare i negativi, anche se in contatto stretto con i positivi. Nel documento non si parla di Primavera, evitando così di inserire nel conto anche i giovani che sarebbero poi costretti a scendere in campo in prima squadra per coprire le mancanze.

Il documento passa ora al vaglio del Cts prima di diventare una circolare del ministero della Salute.
Sezione: News / Data: Mer 12 gennaio 2022 alle 11:20
Autore: Domenico Fabbricini
vedi letture
Print