Al termine di Monza-Venezia, conclusa con un sonoro 1-4 a favore dei lagunari, ha parlato il tecnico veneto Paolo Zanetti: "Oggi credo sia stata una partita straordinaria, non un termine diverso visto il valore dell’avversario che avevamo davanti. L’abbiamo preparata in un certo modo dal punto di vista tattico e ci siamo presentati con tanta personalità e con una buona forza mentale. Volevamo assolutamente uscire da un periodo negativo solo per quanto riguarda i risultati, non riuscivamo a portare a casa quello che ci meritavamo, ma adesso abbiamo rimesso a posto il nostro cammino. E’ una vittoria probabilmente insperata ma sicuramente meritata".
Sulle scelte tattiche: "La scelta delle tre punte è stata una scelta tattica, abbiamo studiato il Monza e abbiamo cercato di colpirlo nei suoi punti deboli. Mi servivano in campo giocatori di gamba e di velocità oggi e siamo stati molto più concreti, siamo riusciti ad andare in vantaggio subito, il passivo poteva essere molto più pesante di quanto è stato. Contro un avversario così se non si è perfetti non si porta a casa un risultato del genere. Oggi è la vittoria del gruppo, hanno giocato ragazzi che ultimamente non erano scesi in campo, mattoncino dopo mattoncino possiamo arrivare lontano. Oggi ci mancava Forte, ma abbiamo dimostrato di non essere dipendenti da lui. Ci abbiamo sempre creduto, anche quando i risultati non arrivavano più. Questa vittoria è per chi ha insinuato che non ci credevamo più. Lottiamo sempre, non siamo una corazzata, ma siamo una squadra che dà anche l’anima. Oggi abbiamo risposto sul campo facendo quello che dovevamo”.

Sezione: L'Avversario / Data: Sab 20 marzo 2021 alle 19:05
Autore: Emanuele Dell'Anna
vedi letture
Print