Così il collega Gianni Santoro sulla pagina Facebook Monza Gol.
"Una serata “magica”, a prescindere dall’esito finale della partita. Uno stadio pieno come mai era successo nella lunga storia del Calcio Monza. 
17 mila persone strette nel ricordo di un grande uomo di sport: Silvio Berlusconi, anima e corpo di due società portate in alto che più in alto non si può, considerando il lignaggio di ciascuna. 
Manca già a tutti, il Cavaliere, sì... proprio a tutti, anche a quelli che per anni lo hanno dileggiato.

Ci sta, nella vita, di avere nemici: probabilmente Berlusconi ne ha avuti fin troppi, ma nella maggioranza dei casi si è trattato di pura invidia nei confronti di un uomo “visionario” e sempre avanti rispetto agli “altri”.
Poi, ieri sera, c’è stata anche la partita: vera, ruvida, anche troppo, insomma... non si è perso tempo nel calarsi in clima campionato, una bella “scaldata” ai motori visto che tra dieci giorni si riparte
In ogni caso, per tutti quelli presenti allo U Power Stadium, resterà il ricordo di un evento speciale, con variegate sfumature: l’esibizione de Il Volo, i cori per Berlusconi, le lacrime trattenute a stento dal figlio Piersilvio in tribuna, la solita esultanza “contenuta” (...) di Galliani al gol di Colpani e, soprattutto, quella poltroncina vuota con la maglietta con il nome del Cavaliere appoggiata sopra.
Certe luci, come dice la celebre canzone di Vecchioni, non se ne accenderanno più... "

Sezione: Focus / Data: Mer 09 agosto 2023 alle 13:04
Autore: Redazione Tuttomonza
vedi letture
Print