E' il 19 dicembre 2007. La sfida tra Reggina e Inter si prospetta come un banale ottavo d'andata di Coppa Italia. Ma è in quella serata che Mario Balotelli, alla prima da titolare, irrompe nel grande calcio con i suoi primi gol da professionista. Come riporta l'edizione locale della Gazzetta dello Sport, in quella serata una rete in mischia e una prodezza da grande talento scartando anche il portiere avversario marchiano la prestazione di Super Mario. Una doppietta (inattesa) per il giovanissimo Mario, che aveva esordito in nerazzurro pochi giorni prima a gara in corso contro il Cagliari. Una sfida quella del Granillo che è stata la svolta della carriera dell'allora neppure diciottenne Balotelli. Da lì in poi, infatti, tutta l'Italia calcistica inizierà a parlare (nel bene e nel male) di Mario, puntando i riflettori su un talento che prometteva tantissimo ma che non ha avuto la continuità per ritagliarsi la carriera adeguata alle sue potenzialità: le grandi giocate all'Inter, le magie con la maglia della Nazionale, gli alti e bassi al Milan, le esperienze con luci e ombre all'estero (Manchester City, Liverpool, Nizza e Marsiglia) e il ritorno in Italia nella sua Brescia. E il presente dice che domani, dopo tredici anni dal primo appuntamento con la storia, Balotelli torna al Granillo per far parlare ancora una volta il campo. 

Sezione: Focus / Data: Ven 12 marzo 2021 alle 11:00
Autore: Redazione Tuttomonza
vedi letture
Print