L'unica richiesta di Raffaele Palladino ai dirigenti Monza da quando è diventato allenatore della prima squadra è stata quella di ridurre drasticamente il numero di calciatori presenti in rosa. Un concetto ribadito anche pubblicamente, nell'ultima conferenza stampa che ha chiuso il 2022. In ottica mercato a gennaio quindi la priorità del club, su input dell'allenatore, è provare a cedere i tanti giocatori che non rientrano più nei piani tecnici. Più di 11, praticamente un'intera squadra.

Non sarà un compito semplice, non tanto per la qualità dei giocatori piuttosto per i rispettivi ingaggi che nella maggior parte dei casi sono insostenibili per quelle società che sotto traccia si sono mosse per chiedere alcune informazioni.
Sulla lista dei cedibili ci sono, ad esempio, alcuni calciatori che hanno contribuito alla prima storica promozione in Serie A: da Lamanna a Paletta passando per Scozzarella e Machin. Inoltre ci sono anche dei giovani come Siatounis ed Antov che il Monza potrebbe decidere di girare in prestito per potergli permettere di giocare con maggiore continuità. Le operazioni in uscita chiaramente influiranno su quelle in entrata. Un motivo in più per dare la priorità alle cessioni, fondamentali per accontentare l'allenatore ma anche per creare lo spazio per l'innesto di eventuali nuovi calciatori.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 20 novembre 2022 alle 08:28
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print