Uno dei doppi ex del derby lombardo Brescia-Monza è Gigi Di Biagio: l'ex centrocampista di Roma, Inter e Nazionale racconta alla Gazzetta dello Sport, edizione lombarda, i suoi ricordi. "A Monza ho vissuto le prime fasi della mia carriera, ho ricordi splendidi, a Brescia gli ultimi anni. Arrivai al Monza giovanissimo, Marotta mi prese dalla Lazio e ancora non so perché mi avessero venduto, avevo già esordito in A e segnato una ventina di gol in Primavera. In Brianza passai tre anni fantastici, giocavo con gente come Robbiati, Michele Serena, Brambilla: vincemmo un campionato e una coppa di C. A Brescia trovai una squadra forte, c'era Baggio, dei giovani che sarebbero poi esplosi, si parlava di salvezza ma io mi arrabbiavo e dicevo a De Biasi che avremmo potuto ambire anche al decimo posto. Vincemmo a Milano con l'Inter, a Roma con un mio gol, ma retrocedemmo all'ultima giornata dell'anno dopo. Era l'anno di Calciopoli e non ci saremmo mai potuti salvare come poi si scoprì. 

Per lunedì non c'è un favorito, vedo il Monza più attrezzato anche se secondo me le corazzate sono Lecce e Spal. Brocchi è per me come un fratello, è bravissimo a far giocare le sue squadre, ha trovato un equilibrio. Balotelli è Balotelli, se sta bene e ha gli stimoli giusti può far bene. Mi piacerebbe essere a Mompiano a vederla, se possibile".

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 10:40
Autore: Redazione Tuttomonza
Vedi letture
Print