Arrivato in estate dal Corthians, Carlos Augusto è diventato subito uno dei giocatori più importanti di questo Monza. Presenza costante sull corsia di sinistra, per spinta e dribbling ricorda molto un suo illustre predecessore nel calcio italiano, Cafu. Il terzino brasiliano, in vista del match d'alta classifica contro il Cittedella che andrà in scena il prossimo sabato al U-Power Stadium, ha fatto un bilancio sulla sua prima stagione in Brianza: "Dopo la vittoria contro il Chievo siamo al secondo posto, ora arriva un'altra partita importante. All'andata è stata una bella vittoria, ancor di più perché l'abbiamo ottenuta in trasferta. Il Cittadella è una squadra molto aggressiva, dobbiamo essere più concentrati possibile per fare una buona partita. Vogliamo sempre vincere in casa, è importante. Speriamo sabato di riuscire a centrare i tre punti.

Berlusconi? E' una persona importante e molto simpatica. Mi ha fatto davvero piacere conoscerlo.

Il mio adattamento al calcio italiano? Non pensavo di adattarmi così in fretta all'Italia. Ho imparato la lingua, sono contento di essere qui. Dany Mota, che parla portoghese come me, il primo mese mi ha aiutato molto, lo considero un amico. Devo dire però che tutta la squadra mi è stata vicina. Mi manca un po' il Brasile, il cibo brasiliano ma anche qui mi sento a casa.

A chi mi ispiro? Come terzino sinistro mi piaceva molto Roberto Carlos. In Italia ha giocato poco ma poi ha fatto una grande carriera. Spero di ripetere almeno un po' del suo percorso".

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 25 febbraio 2021 alle 16:26
Autore: Stefano Pontoni
Vedi letture
Print