Il Benevento passa 1-0 in casa dell’Ascoli, raggiunge la semifinale playoff contro il Pisa e ringrazia il solito Lapadula.

Pronti, via ed è subito Ascoli. I padroni di casa stuzzicano un paio di volte i campani con tentativi dalla distanza e colpi di testa insidiosi. Maistro, tra i migliori dei suoi, impegna Paleari da fuori al 23’ con un bel destro, ma la palla finisce in angolo. Dopo i tentativi di Botteghin e ancora Maistro, però, il Benevento passa in vantaggio con Lapadula: Letizia si fa venti metri di campo e scarica il pallone sulla sinistra. Masciangelo, con un mancino delicato e preciso, serve il bomber a centro area, che infila Leali con un colpo di testa.

La ripresa procede come da copione. Il Benevento sfrutta qualche contropiede e i guizzi dei suoi uomini migliori (bella prova di Tello, sempre pericoloso palla al piede), con l’Ascoli che prova in tutti i modi a espugnare il fortino messo in piedi da Caserta. Al 69’ Bidaoui ci prova da fuori, ma il tiro è debole. A 15’ dalla fine Sottil fa entrare Salvi e Paganini, ma l’occasione più clamorosa capita sulla testa di Dionisi all’85’. Colpo di testa ravvicinato e miracolo di Paleari, che tra l'altro si ripete al 92’ dopo un tiro cross di Saric dalla sinistra. Il Benevento perde Letizia per infortunio (uscito in lacrime), ma tiene il fortino. Al 96' l'Ascoli resta anche in 10 per il rosso diretto a Dionisi. Campani avanti.

Il 17 maggio giocheranno l’andata in casa contro il Pisa, il 21 il ritorno. 

Sezione: Le Altre di B / Data: Sab 14 maggio 2022 alle 00:00
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print