Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Stroppa: “Espulsione di Caldirola da rivedere. Mi tengo la reazione della ripresa”

Stroppa: “Espulsione di Caldirola da rivedere. Mi tengo la reazione della ripresa”

Il tecnico del Monza commenta la sconfitta per 2-1 rimediata sul campo del Pisa: "Dobbiamo rimboccarci le maniche"

Redazione Tuttomonza

Prima sconfitta stagionale per il Monza, che cade sul campo della capolista Pisa e scivola al tredicesimo posto in classifica. Il tecnico Giovanni Stroppa ha analizzato il match dell'Arena Gribaldi in conferenza stampa: "Se fa più male l'approccio del primo tempo o la distanza dalla vetta? Entrambe le cose. Sicuramente, per quello che la squadra ha espresso in queste partite, essere così indietro dà molto fastidio. Dobbiamo rimboccarci le maniche, credere in quello che stiamo facendo, e sono in un certo verso contento della reazione mostrata, da grande squadra, in inferiorità numerica. Detto questo, potevamo fare sicuramente meglio nel primo tempo, nella voglia di fare la partita, come poi abbiamo fatto nella ripresa".

Ci sono decisioni arbitrali che non vi hanno convinto?

"L'espulsione di Caldirola più che altro, è da rivedere".

Qual è il motivo di queste partenze ad handicap?

"Contro la Ternana, per esempio, abbiamo giocato bene fin dall'inizio e non a caso simo andati in vantaggio. Niente di preoccupante in questo senso. Dobbiamo trovare equilibrio nell'arco della partita, non possiamo avere un primo tempo fatto in un modo e una ripresa in un altro. È questione forse di conoscenze, di integrare chi non è in condizione. Ci teniamo il secondo tempo in inferiorità numerica".

La reazione della ripresa è più un fatto nervoso o fisico?

"Vorrei giocare in parità numerica... Al di là delle battute, penso che probabilmente ci siamo scrollati di dosso qualche responsabilità, forse il secondo gol ci ha dato la possibilità di lavorare meglio con più convinzione. È quello che la squadra deve fare, anche singolarmente, nelle giocate, nel voler fare qualcosa di decisivo. Non bisogna dimenticare che siamo arrivati davanti al portiere 4 volte: 4 palle gol nitide, con un uomo in meno, dopo aver iniziato così, sicuramente è quello di positivo che portiamo a casa".

tutte le notizie di