Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Si inizia a fare sul serio, è Monza-Juve: le probabili formazioni

Si inizia a fare sul serio, è Monza-Juve: le probabili formazioni

Con il "Trofeo Luigi Berlusconi" si inizia a fare sul serio

Stefano Pontoni

Dopo le prime due sgambate in ritiro, quello contro la Juventus di Massimiliano Allegri è il primo grande appuntamento della stagione. Sarà pur sempre calcio d'estate ma per il blasone dell'avversario, per il fatto che sta sera si riaccenderanno su U-Power Stadium le luci della ribalta dopo il flop dei playoff, sarà comunque una sfida dal grande significato.

Più che il risultato, nonostante alzare un trofeo sia sempre motivo di grande prestigio, conterà l'atteggiamento. Vedere se davvero questa squadra ha imparato dagli errori del recente passato e se ha la testa giusta per candidarsi alla promozione. La B, l'abbiamo capito, è un campionato che non fa sconti a nessuno, dove tutte lottano con il coltello tra i denti. Iniziare a calarsi nella realtà è necessario per evitare brutte figure come fu per la banda di Brocchi.

E' un Monza, comunque, decisamente diverso rispetto a quello dell'anno scorso, con meno stelle e tanti più giocatori di categoria. Meno nomi entusiasmanti, meno copertine. Galliani dopo il mercato da album Panini della scorsa estate, ha virato su giocatori più funzionali al progetto tecnico impostato dal nuovo allenatore. Non ci sono più Boateng e Balotelli, non c'è nemmeno Ribery o Palacio, grandi nomi accarezzati nelle ultime settimane. Stroppa punta su chi davvero può essere funzionale a vincere la il campionato cadetto, una squadra concreta e con pochi fronzoli.

Al fischio d'inizio sarà 3-5-2 per i brianzoli. Di Gregorio tra i pali, difesa a tre con Sampirisi, Bellusci, Pirola. D'Alessandro e Carlos Augusto sulle corsie laterali. Brescianini, Colpani, Barillà nel mezzo. Doppia punta Gytkjaer, Maric. Poi sicuramente spazio anche per i nuovi. In attesa di Ciurria, si vedranno sicuramente Valoti e Caldirola, uno spezzono anche per Pedro Pereira. Il Monza è ancora in costruzione, sicuramente qualche colpo verrà piazzato ma quello che sta sera conta è vedere, dal punto di vista tattico, a che punto è il lavoro di Stroppa. 

Di fronte una Vecchia Signora sperimentale e con ancora tante defezioni. Ronaldo non ci sarà. Le intenzioni del tecnico sono quelle di risparmiare il fenomeno e il mercato, almeno ufficialmente, non dovrebbe essere un motivo. Si punta a riportare gradualmente a pieno regime il motore di CR7, che pure si è presentato come da copione in perfetta forma all'appuntamento con il ritiro, per il Trofeo Gamper a Barcellona in programma domenica prossima. Assenti anche altri big, Dybala e Morata su tutti, oltre agli azzurri Bonucci, Chiellini e Chiesa di rientro dopo le fatiche dell'Europeo.

Comunque vada, seppure si tratti soltanto di un'amichevole, sarà una grande partita. A Monza si riassaporerà quel grande calcio che ci si augura, ad agosto 2022 di poter vivere in pianta stabile.

Le probabili formazioni:

MONZA (3-5-2): Di Gregorio; Sampirisi, Bellusci, Pirola; D’Alessandro, Brescianini, Colpani, Barillà, Carlos Augusto; Gytkjaer, Maric. All.: Stroppa

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Demiral, Rugani, L.Pellegrini; McKennie, Fagioli, Ranocchia; Kulusevski, Brighenti, Felix Correia. All.: Allegri.

tutte le notizie di