Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Dany Mota: “Monza, sono qui per restare. Aspettative alte, voglio Serie A e Nazionale”

Dany Mota: “Monza, sono qui per restare. Aspettative alte, voglio Serie A e Nazionale”

L'attaccante portoghese è carico e ambizioso: "Voglio conquistare la promozione e giocare in Serie A con questa maglia"

Redazione Tuttomonza

Intervistato da Il Cittadino, Dany Mota Carvalho non ha nascosto le sue ambizioni. L'attaccante portoghese è atteso da una stagione da protagonista, per sè e per il Monza.

Avete centrato subito una vittoria importante. Che aspettative avete per quest'anno?

"Alte, come l'anno scorso. Sappiamo quello che vogliamo e quello che vogliamo è andare in Serie A. Faremo di tutto per riuscirci".

Secondo lei cosa avete pagato la scorsa stagione?

"Molti dimenticano che è stato solo il primo anno in Serie B, categoria dalla quale il Monza mancava da 20 anni, e il percorso era complicato. Quest'anno vogliamo sbagliare il meno possibile e vincere le partite così così. Abbiamo perso qualche punto di troppo con squadre di bassa classifica, una cosa che non vogliamo più che accada".

Dal mercato sono arrivati i rinforzi giusti?

"Come l'anno scorso avevamo una squadra molto buona, anche quest'anno sono arrivati ragazzi molto forti, di altro livello. Anche in chiusura del mercato, proprio l'ultimo giorno, la società ha ingaggiato due giocatori di grande potenziale, che possono darci una bella mano. In più siamo rimasti in tanti dall'anno scorso e siamo amici dentro e fuori dal campo, un bel gruppo. Fattore che può fare la differenza".

Quali saranno le avversarie più toste?

"C'è l'imbarazzo della scelta. Sono tutte difficili, anche se Parma e Brescia sembrano le più attrezzate e sono già partite bene. Poi ci saranno le solite sorprese come possono essere state Venezia e Salernitana. Vedo un torneo molto complicato, che si deciderà solo all'ultimo".

Lei è stato grande protagonista agli Europei Under21 con il Portogallo. Questo rischiava di scatenare un'asta sul mercato, magari per portarla in campionati di categoria superiore. E invece rimanere la trasforma nel miglior acquisto del Monza...

"Mentre ero con la Nazionale pensavo solo a fare bene al mio Europeo. Tutti i giocatori che sono in B vogliono arrivare a giocare in Serie A, ma nel mio caso io sto benissimo a Monza e voglio andarci con il Monza e giocarla con il Monza. Miglior acquisto? Non saprei, sicuramente sono qui per restare".

Proprio agli Europei ha giocato contro l'Italia, ha pure segnato, persino con una rovesciata che ha fatto il giro del mondo. Come è stato incontrare compagni di squadra e avversari della nazione che ormai può essere considerata una seconda casa?

"È stata una partita bellissima, con tanti gol. In campo ho ritrovato amici e avversari che conoscevo dal campionato. È stata divertente e importante per noi. L'Italia è sicuramente la mia seconda casa, mi ci trovo benissimo".

E ora la Nazionale maggiore, da raggiungere attraverso grandi prestazioni con il Monza...

"Non posso negarlo, ci penso tanto. Quando sono partito dal Lussemburgo, raggiungere l'Under21 era già un sogno. Ora guardo al piano di sopra. Vincere con il Monza sicuramente mi aiuterà. Voglio prendermi la Serie A e la Nazionale".

tutte le notizie di