Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Brescianini:” A Monza nessuna differenza col Milan. Battere la Juve? Nel calcio tutto è possibile”

Brescianini:” A Monza nessuna differenza col Milan. Battere la Juve? Nel calcio tutto è possibile”

Marco Brescianini parla del Monza e del suo trasferimento dal Milan. Il centrocampista parla anche della squadra e del Trofeo Berlusconi che si giocherà sabato contro la Juve

Emanuele Dell'Anna

Il neo acquisto del Monza Marco Brescianini ha concesso una lunga intervista a Monzanews, proprio in vista della sua nuova avventura in Brianza.

Sei stato il primo acquisto del nuovo anno per il Monza, com'è andata la trattativa?

"La trattativa è stata veloce perché il Dottor Galliani ha detto  al mio procuratore mi voleva e non ci ho pensato nemmeno un secondo ad accettare e trovare l'accordo. Arrivato qui a Monza non ho trovato grandi differenze col Milan, anzi sono stato molto soddisfatto dell’accoglienza della squadra, delle strutture e devo dire che abbiamo tutto per far bene".

Hai giocato con l'Entella nella scorsa stagione. Da avversario cosa ti ha colpito di quel Monza e cosa hai ritrovato nel Monza di quest'anno?

"L’anno scorso per me e per l’Entella è stato un campionato abbastanza difficile vista anche la retrocessione, però mi è servito per fare esperienze nel professionismo. Di quel Monza mi ha colpito la qualità tecnica dei giocatori che ho trovato anche quest’anno".

Galliani in conferenza stampa ha speso belle parole su di te e ti ha definito il “possibile nuovo Frattesi”. Il paragone ti spaventa o ti motiva?

"Mi fa piacere che il dottor Galliani abbia speso queste parole per me, io cercherò di dare il massimo. Ovviamente è uno stimolo per me perché voglio far bene, mettermi in mostra e fare più presenze possibili e di qualità".

Sabato sarà tempo di grandi sfide col ritorno del Trofeo Berlusconi. Ronaldo, Dybala, Allegri... questo Monza può battere la Juve?

"(Ride ndr) Beh, nel calcio tutto è possibile. Noi daremo il massimo perché il Trofeo Berlusconi è molto importante, la partita stessa contro la Juve è importante, quindi cercheremo di dare il massimo e ovviamente cercheremo di vincerlo. Ronaldo? È il sogno di ogni bambino giocare con o contro i grandi campioni, quindi si spera ci siano tutti i campioni".

Lo spogliatoio del Monza è un mix fra giocatori giovani e d'esperienza. Ci sveli qualcosa del tempo libero in ritiro? 

"Lo spogliatoio è un buon mix tra giovani ed esperti. Per quanto riguarda il tempo libero, ci stiamo allenando tutti i giorni con un doppio, dunque è poco e ognuno cerca di riposare, magari scappa qualche partita a ping-pong e così via. Ho legato di più con il mio compagno di stanza Carlos Augusto e poi con i ragazzi nuovi, più o meno della mia età".

Per concludere, un tuo soprannome per i tifosi che dovranno guardare da lontano ancora per qualche tempo? Hai un messaggio per loro?’

"Beh io spero di vederli presto allo stadio, anche se non sarà facile e non dipende da noi, ma da tutto il mondo. Non ho soprannomi, vengo chiamato per cognome, a volte Bre, Brescia, Brescio, quindi non ho soprannomi. Ci tengo a ringraziare per il supporto che danno i tifosi e ci tengo a salutarli, quindi: Forza Monza!"

tutte le notizie di