Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

pagelle

Le pagelle di Spal-Monza: Carlos Augusto incorna, ma Barberis dov’è?

Le pagelle di Spal-Monza: Carlos Augusto incorna, ma Barberis dov’è?

Ecco le pagelle di Spal-Monza, con un Carlos Augusto che segna il gol del pareggio e qualcuno che gioca al di sotto delle sue prestazioni

Emanuele Dell'Anna

Conclusa Spal-Monza, terza gara di campionato di Serie B, andiamo giù con le pagelle del match, battagliero e grintoso, una bella gara che però termina 1-1, quindi con un punto per parte. Analizzando la gara chissà se i brianzoli avrebbero meritato la vittoria. Ecco le pagelle di Spal-Monza:

Di Gregorio  6 Provvidenziale in un paio di occasioni nel primo tempo, anche se rischia con qualche passaggio di troppo ai difensori vicini. Nel secondo tempo è vigile, soprattutto sulle invenzioni di Mancosu e i tiri improvvisi degli attaccanti spallini.

Donati 5,5 In alcune fasi del primo tempo sembra essere distratto, nella sua gara da capitano, poi prendere le redini e spinge la squadra ed il suo compagno di fascia Pereira. Particolarmente carico non riesce comunque a concretizzare più di tanto, certamente abbiamo visto un Donati migliore di questo di oggi.

Marrone 5,5 Sul gol dell’1-0 tutto il reparto difensivo probabilmente è responsabile del fatto di aver fatto calciare tranquillamente Colombo, ma lui è quello che non arriva in scivolata sul pallone. Nel secondo tempo cerca di incidere anche quando la squadra offende, ma è vincolato a restare dietro vista la posizione avanzata degli attaccanti della Spal.

Caldirola 6 E’ quello che ha fatto meglio in difesa, mantenendo la giusta posizione e imponendosi sugli avversari. In fase offensiva non riesce ad imporsi, ma compensa dietro.

Pedro Pereira 6 Spinge sulla sua, col supporto da dietro di Donati. Si accentra e sposta gli equilibri avversari in fase offensiva, in quella difensiva rincorre e recupera palloni importanti. (Dal 79’ Sampirisi s.v.)

Mazzitelli 5,5 Un primo tempo discreto il suo, anche se nel finale controlla male un pallone semplice che sarebbe potuto diventare molto pericoloso. Probabilmente ci si aspettava di più, ma probabilmente è dovuto anche all’avversario imponente. (Dal 72’ Brescianini 5 Entra per dare energia e dare una spinta al Monza per arrivare al gol, ma la troppa carica gli fa commettere diversi falli, poi l’ammonizione. Non fa la differenza come avrebbe voluto stroppa).

Barberis 5 Di buon piede mette al centro qualche pallone interessante, anche se molto sporadico. Primo tempo sottotono quasi assente, nel secondo invece dà qualcosa in più, ma pur sempre al di sotto delle sue potenzialità.

Colpani 6,5 Spizza energia da tutti i pori, in campo lo si vede ovunque e non solo nella sua posizione. Molto bene il giovane Flaco a cui mancherebbe solo il gol per mettere la ciliegina sulla torta alle sue prestazioni. (Dal 79’ Valoti s.v.)

Carlos Augusto 6,5 Nel primo tempo cerca di dare spinta alle azioni del Monza, ma quando calcia è poco preciso. Fa l’assist a Gytkjaer per il momentaneo pareggio, ma il gol viene annullato poiché lui era in fuorigioco. Secondo tempo da cecchino invece, piomba in area di rigore e di testa buca la porta spallina siglando l’1-1. Cerca di continuare su quella riga ma gli avversari lo arginano impedendogli di creare nuove azioni, difatti la squadra poi si sposta per le vie centrali.

Dany Mota 6 E’ una sorta di mago, con le sue giocate ubriaca gli avversari, bravi però a murarlo quando calcia nello specchio. Non riesce ad incidere nel secondo tempo, soprattutto nella seconda fase prima di uscire. (dall’85’ D’Alessandro s.v.)

Gytkjaer 5 In ombra nei primi 45’ fatta esclusione per il gol divorato sotto porta e il gol annullato per fuorigioco di Carlos Augusto. (Dal 72’ Ciurria 5,5 C’è e si vede, con i suoi scatti negli spazi, ma spesso e volentieri non viene servito)

Stroppa 5,5“La squadra c’è ed è in crescita” diceva qualche giorno fa il mister, ma il campo probabilmente dice altro, almeno che la squadra non voglia altro tempo per crescere ulteriormente, ma il tempo intanto sembra essere finito. I cambi sulla carta sono adeguati, ma sono entrati in campo incidendo poco e nulla, poco concreti e apparentemente spenti. Confortante è la sua voce che urla in panchina, quantomeno si nota che il mister vorrebbe qualcosa in più dai suoi.

 

SPAL: Thiam 6, Tripaldelli 6,5 (Celia s.v.), Esposito5,5 (Da Riva 6) , Mancosu 6,5, Colombo 7 (Melchiorri 5,5), Capradossi 6, Seck 5,5 (Crociata 5), Vicari 5,5, Dickmann 6, Viviani 6, Latte Lath 6,5 (Piscopo s.v.). All. Clotet 6.

tutte le notizie di