pagelle

Le pagelle di Monza-Cremonese 1-0: Gytkjaer gol, Di Gregorio una sicurezza, Pedro Pereira spinta costante

Le pagelle di Monza-Cremonese 1-0: Gytkjaer gol, Di Gregorio una sicurezza, Pedro Pereira spinta costante

Buona la prima casalinga per il Monza. Battuta la Cremonese 1 a 0 grazie alla rete di Gytkjaer. Biancorossi che trovano così la prima vittoria della stagione

Stefano Pontoni

Di Gregorio 7 - L'inizio è un po' traballante poi con l'andare dei minuti sale in cattedra. Decisivo quando piazza un paio di parate che salvano il risultato. Coraggioso in uscita, i palloni vaganti sono tutti suoi. Per il Monza è una certezza.

Donati 6,5 - Nei primi minuti concede troppa libertà a Zanimacchia. Poi prende con esperienza le misure e dal suo lato non si passa più. Propositivo anche in fase offensiva.

Paletta 6 - Graziato dal VAR quando si perde Ciofani al momento del gol. Quell'errore lo sveglia, da lì in poi è insuperabile. Pericoloso anche in attacco in un paio di occasioni.

Caldirola 6,5 - La difesa in avvio sbanda, lui con l'autorità di un veterano mette ordine. Gioca sempre in anticipo sugli avversari, sulle seconde palle arriva sempre per primo. Lavoro prezioso anche in fase di impostazione del gioco. Suoi alcuni lanci dalle retrovie a pescare gli attaccanti biancorossi. In netta crescita rispetto alla prime uscite.

Pereira 7 - Sicuramente uno dei migliori questa sera. Parte piano quando la Cremonese è arroccata nella sua metà campo e non lascia spazi, poi accelera e fa sempre male. Con il contagiri il cross per Gytkjaer. Il portoghese può essere l'uomo in più che la passata stagione è mancato.

Colpani 6,5 - La sua classe non si discute, gli manca però sempre la giocata decisiva, quella in grado di cambiare la partita. Piazza un paio di giocata palla al piede da applausi. Nel primo tempo è il più pericoloso dei suoi. (Dal 46’ Machin 6,5 - Dà maggiore imprevedibilità al centrocampo, tra le linee diventa imprendibile. E recupera un paio di palloni decisivi).

Scozzarella 6 - Metronomo in mezzo al campo, mette ordine anche nei momenti di maggiore confusione. Deve verticalizzare di più. (Dal 66’ Barillà 6 - Il suo ingresso porta esperienza e dinamismo in mediana. Cambio azzeccato).

Brescianini 6 - Parte subito fortissimo, seminando il panico nell’area della Cremonese. Poi arretra troppo e sparisce dal gioco. Gioca una partita concreta, al servizio della squadra. Questa sera però mancano i suoi inserimenti.

Carlos Augusto 5,5 - La Cremonese lo blocca, il brasiliano fatica a trovare spazi. La fase difensiva è ottima, da lui però ci si aspetta sempre di più nella metà campo avversaria.

Vignato 6 - Stroppa gli dà fiducia, lui ci mette voglia e corsa. Cerca di non dare riferimenti, svariando su tutto il fronte d'attacco. Anche se non riesce a creare occasioni pericolose la sua prestazione non è assolutamente da buttare. (Dal 46’ Gytkjaer 7,5 - Il Monza a lui chiede un'unica cosa, fare gol. Questa sera il danese entra con il sangue agli occhi. Sul primo pallone utile fa esultare il popolo biancorosso. Una sentenza. Una rete che è iniezione di fiducia, ora deve dare continuità).

Dany Mota 6 - Stroppa gli affianca Vignato per un attacco fin troppo leggero. Nel primo tempo soffre da prima punta, molto meglio in coppia con Gytkjaer, quando ha più spazio per inventare. Va un po' ad intermittenza, deve avere più continuità nelle giocate (Dall’81’ D’Alessandro s.v.).

Stroppa 6.5 - La scelta di affidarsi ad un attacco leggero non lo ripaga. Corregge il tiro in corsa e porta a casa una vittoria importante contro una formazione davvero ostica.

Cremonese

Carnesecchi 6, Sernicola 5,5, Fiordaliso 5 (Dall’81’ Deli s.v.), Ravanelli 5,5, Valeri 6,5, Valzania 6, Castagnetti, Baez 6,5, Buonaiuto 6 (Dal 64’ Bartolomei 5,5, Zanimacchia 6,5 (Dal 57’ Strizzolo 6 (Dall’80’ Nardi s.v.). Ciofani 6 (Dal 57’ Di Carmine 5,5). All. Pecchia 6.

tutte le notizie di