pagelle

Le pagelle di Brescia-Monza 0-2: Machin di classe, Gytkjaer rapace d’area

Le pagelle di Brescia-Monza 0-2: Machin di classe, Gytkjaer rapace d’area

Il Monza non si ferma più. I biancorossi, anche senza Dany Mota fermato dal covid, sbancano il "Rigamonti". 2 a 0 secco al Brescia di Inzaghi e una superiorità dirompente. Gli uomini di Stroppa fanno un altro grande passo verso la vetta

Stefano Pontoni

Di Gregorio 7 – E' come sempre una certezza. Ennesimo clean sheet, quando il Brescia lo chiama in causa lui risponde presente. Guida con sicurezza la squadra.

Donati 6,5 – Attento in difesa, molto pulito negli interventi. Il Brescia prova a spingere sulla destra ma di lì non si passa. Si è ormai calato a pieno nel ruolo di difensore.

Marrone 7 – Paletta a casa con il covid, nessun problema ci pensa lui a non far rimpiangere l'esperto difensore. Gioca sempre in anticipo, non lascia mai spazi agli attaccanti bresciani. Importantissimo anche in fase di costruzione della manovra. E' lui il regista difensivo della squadra.

Caldirola 7 – Di fronte ha due clienti scomodi come Moreo e Palacio. Ci provano ma lui alza il muro. E' protagonista anche davanti quando mette la sua firma nell’azione dell’1-0 col pallone rimesso in mezzo per il gol di Gytkjaer.

Pedro Pereira 6,5 – Spinge con costanza sulla destra. Quantità ma anche e qualità nelle giocate. Anche quando si sposta sulla sinistra riesce a creare azioni pericolose. Costretto ad alzare bandiera bianca dopo un'ora di gioco per infortunio. Dal 64’ Sampirisi 6,5 - Rientrava da un infortunio. Giusto approccio alla gara. Ripete quanto fatto dal compagno.

Colpani 6,5 – Quella del "Rigamonti" era per lui una partita molto sentita. Oggi mette un po' da parte il fioretto per fare una partita di maggiore sostanza. Lavora molto per la squadra. Anche lui esce a metà secondo tempo per un guaio fisico. Dal 72' Mazzitelli 6,5- Entra con il piglio giusto. Con il suo ingresso il Monza blinda il centrocampo.

Barberis 7 – Finalmente il vero Barberis. Una regia d'autore contro le rondinelle oltre ad un prezioso lavoro in fase di interdizione. Suo il lancio illuminante per Gytkjaer che porta poi al gol del 2-0 di Machin.

Machin 7,5 – Ex letale. Tecnica e fisicità, l'equatoguineano sembra aver fatto quel tanto atteso salto di qualità. La raffinatezza e precisione con cui sigla il 2-0 fa capire la dimensione del giocatore.  Dal 72’ Ciurria 6 – Una ventina di minuti nel finale e diverse belle giocate.

D’Alessandro 7 – Gioca senza paura a tutta fascia. Spinge in avanti senza dimenticarsi di dare una mano anche in fase di ripiegamento. Giocatore di una categoria superiore che in B riesce a fare la differenza. Dal 79’ Bettella 6 – Stroppa lo schiera in un ruolo non suo, lui ci mette voglia e applicazione

Valoti 7 – Schierato ancora una volta da attaccante, fa il massimo nonostante questo non sia il suo ruolo naturale. Giocate di classe, tanto movimento e capacità di trovare sempre il compagno libero. Da trequartista, alla Totti, svaria su tutto il fronte d'attacco. Rifinisce con un assist a Machin l’azione del 2-0.

Gytkjaer 7 – E' la partita del vichingo. Mette lo zampino in entrambi i gol dei suoi, prima piazzando la zampata dell’1-0 e poi lavorando al meglio un lancio di Barberis con uno stop regale ed il servizio per Valoti, che poi servirà Machin. Dal 79’ Finotto sv.

Giovanni Stroppa 7,5 – Il Monza ha finalmente trovato la sua dimensione. Nonostante le emergenze, covid compreso, i biancorossi dimostrano di essere squadra vera. Raccoglie i frutti del lavoro fatto fino ad oggi.

tutte le notizie di