Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Decreto stadi, incognita distanziamento: si fa largo l’ipotesi scacchiera

Stadi aperti al pubblico

C'è ancora molto da dibattere sul posizionamento dei tifosi negli stadi

Redazione Tuttomonza

Il decreto per le riaperture di inizio campionato risulta già un problema: il distanziamento di un metro imposto dalla norma, impedisce nella quasi totalità degli impianti italiani, eccezion fatta per l'Allianz Stadium, concessa dal Governo. Come riporta il Corriere dello Sport, Lega Serie A e FIGC hanno già presentato una loro alternativa, al fine di venire incontro ai propri club penalizzati dalla norma. Gabriele Gravina, presidente FIGC, e Paolo Dal Pino, Lega Serie A, hanno scritto al Governo sottolineando il paradosso del testo attuale del decreto. Quella presentata non è un’apertura al 50%, ma una formula. La vicenda potrebbe essere risolta con un decreto integrativo realizzato dal sottosegretario Vezzali, si spera entro il 21 agosto. Secondo Lega e FIGC, basterebbe cambiare la dizione di “distanza interpersonale di almeno un metro” in “sedute alternate a scacchiera”. Le società, come evidenziano i colleghi di Calcio e Finanza, confidano nel fatto che il governo agisca in fretta, anche perché le campagne abbonamenti continuano a essere bloccate.

tutte le notizie di