Tutto Monza
I migliori video scelti dal nostro canale

le altre di b

Chievo, il futuro potrebbe essere in Eccellenza o Promozione

Chievo, il futuro potrebbe essere in Eccellenza o Promozione

L’opportunità di acquisire i diritti per il massimo campionato dilettantistico viene concessa alle compagini che risultano essere l’unica espressione della propria città, come accaduto nei casi di Bari, Palermo e Siena

Niccolò Anfosso

Come oramai noto, il Consiglio Federale ha annunciato la mancata iscrizione nella Serie B 2021/2022 per il Chievo Verona, che farà ricorso al Collegio di Garanzia del Coni. La questione, dunque, prosegue verso l’ultimo step e, a tal proposito, il Corriere dello Sport sottolinea come, nell’eventualità in cui i gialloblu non dovessero effettivamente iscriversi, questo vorrebbe dire ripartire dalle ultime categorie dilettantistiche e non dalla Serie D: l’opportunità di acquisire i diritti per il massimo campionato dilettantistico viene infatti concessa alle compagini che risultano essere l’unica espressione della propria città, come accaduto nei casi di Bari, Palermo e Siena. A Verona, oltre il Chievo, sono presenti anche Hellas (Serie A) e Virtus (Serie C). Nella peggiore delle ipotesi, dunque, il sodalizio di Campedelli non potrebbe ottenere questa sorta di “agevolazione” e competere in Serie D, ripartendo da Eccellenza o Promozione, a seconda della scadenza dei bandi di affiliazione delle categorie. Lo riferiscono i colleghi di PianetaSerieB.

tutte le notizie di